La magia del carnevale di Venezia: ecco quando inizia e come viene svolto

Quando si parla di celebrazioni spettacolari ricche di storia, colore ed emozione, il Carnevale di Venezia raramente manca in cima alla lista. Questa affascinante tradizione quasi millenaria non finisce mai di meravigliare con i suoi costumi sontuosi, le sue maschere misteriose e le sue feste scenografiche.

Il Carnevale di Venezia ha inizio di solito due settimane prima del Martedì Grasso, l’ultimo giorno di carnevale, variando quindi a seconda del calendario liturgico. Le festività culminano durante l’ultimo weekend del carnevale, quando la città è invasa da turisti da tutto il mondo desiderosi di unirsi alla celebrazione.

Carnevale a Venezia
Carnevale a Venezia

Classica apertura del Carnevale di Venezia è la Festa delle Marie, ispirata a una tradizione del X sec. che onorava dodici povere ragazze con un matrimonio e una dote. Oggi si svolge una sfilata di dodici ragazze in costume veneziano, che parte da San Pietro di Castello e arrivo presso il palco davanti al Palazzo Ducale.

Un altro evento spettacolare che inaugura ufficialmente il carnevale è il Volo dell’Angelo, oltremodo conosciuto come il Volo della Colombina. Questo evento risale al XVI secolo e consiste nel lancio di un artista, legato con un cavo di sicurezza, dal campanile di San Marco fino al centro della Piazza, simboleggiando la discesa di un messaggero dal cielo.

Il Carnevale di Venezia è famoso per le sue maschere e i costumi sontuosi, che risalgono al XIII secolo quando la maschera era un modo per camuffare le proprie identità sociali, permettendo a tutti di mescolarsi senza distinzione di rango. Alcune tra le più icone includono la Bauta, una maschera bianca che copre l’intero volto lasciando però libero il movimento della bocca, e la Colombina, una maschera semicoprente decorata con pietre e piume.

Nel corso della festa, ci sono numerosi incontri di maschere, sfilate e concorsi in diverse aree della città. I più famosi sono sicuramente il Concorso della Maschera più Bella, dove vengono premiati i costumi più originali ed elaborati, e il Gran Ballo della Cavalchina, uno dei balli in maschera più esclusivi dell’evento, che si svolge nel Teatro La Fenice.

Uno spettacolo davvero particolare è la festa sull’acqua, un’imponente parata di imbarcazioni decorate che si snoda lungo il Rio di Cannaregio, accompagnata da musica, balli e la distribuzione di dolci e bevande tipiche del carnevale, come le frittelle veneziane o lo spritz.

Venezia e le gondole
Venezia e le gondole

Non solo festeggiamenti però; il carnevale di Venezia è anche teatro di eventi culturali, spettacoli e mostre d’arte legate alla storia e tradizione veneziana.

Nonostante i cambiamenti nel tempo dovuti alla modernizzazione e all’evoluzione del gusto, il Carnevale di Venezia resta fedele al suo spirito originale: una celebrazione del rinnovamento, della libertà di espressione e del mistero, che ogni anno trasforma Venezia in un teatro vivente di storia e fantasia.

Un consiglio finale: l’unico modo per vivere appieno l’esperienza del Carnevale è indossare una delle sue maschere tradizionali e unirsi alla festa, lasciandosi trasportare dall’atmosfera magica e misteriosa che solo Venezia può offrire.

Lascia un commento